PECCHE'
leggi il testo
PECCHE'
(Persico, Jovine, Messina)

Quanno in miezzo a” via nun ce sta chiù nisciuno
quanno voglio sulo o’ lietto e niente chiù
Quanno sto sulo io,
niente posse né O’ Zulù
resto comme a nù cretino a guardà a’ luna
ma nun penso e’ cose belle
niente mare e tarantelle
nun me dicere che tengo
me l’ea dicere tu a me
Pecché, pecché, pecché
Pecché, pecché, pecché

Niente certezze nisciuna verità
rabbia dulore e voglia r’alluccà
ogni juorno faje nà scelta si nun à faje t’a’ fanno fa
cà nisciuno maje t’aspetta, curre, nun te può fermà
te rico niente certezze, nisciuna verità
rabbia dulore e voglia r’alluccà
nun ’o saccio si sò strunzo
me l’ea dicere tu a me
saccio solo quanto è strunzo
chi nun dice maje pecché

Pecché, pecché, pecché
nun me dicere che tengo
me l’ea dicere tu a me,
voglio sulamente dicere pecché

Quanno in miezzo a” via nun ce sta chiù nisciuno
quanno voglio sulo o’ lietto e niente chiù
Quanno sto sulo io,
niente posse né O’ Zulù
resto comme a nù cretino a guardà a’ luna
ma nun penso e’ cose belle
niente mare e tarantelle
nun me dicere che tengo
me l’ea dicere tu a me
Pecché, pecché, pecché

Pecché, pecché, pecché
nun me dicere che tengo
me l’ea dicere tu a me,
voglio sulamente dicere pecché

Niente certezze nisciuna verità
rabbia dulore e voglia r’alluccà
ogni juorno faje nà scelta si nun à faje t’a’ fanno fa
cà nisciuno maje t’aspetta, curre, nun te può fermà
te rico niente certezze, nisciuna verità
rabbia dulore e voglia r’alluccà
nun ’o saccio si sò strunzo
me l’ea dicere tu a me
saccio solo quanto è strunzo
chi nun dice maje pecché
Pecché, pecché, pecché

Pecché, pecché, pecché
nun me dicere che tengo
me l’ea dicere tu a me,
voglio sulamente dicere pecché
CERCO TIEMPO CERCO TIEMPO
1996 | novenove
 
PROSSIMI
CONCERTI
CONTATTI